Regione Campania - Contributo per le famiglie per l'accudimento dei figli di età inferiore ai 15 ann

MISURE STRAORDINARIE DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE RESIDENTI IN CAMPANIA PER L'ACCUDIMENTO DEI FIGLI AL DI SOTTO DEI QUINDICI ANNI DURANTE IL PERIODO DI SOSPENSIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI DELL'INFANZIA E DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO PER EMERGENZA COVID-19. APPROVAZIONE AVVISO PUBBLICO
 
il Bando #conlefamiglie che prevede l’erogazione di un contributo, a prescindere dal numero dei figli, come di seguito specificato:
a. 500 € per famiglia con ISEE fino a 20.000,00 €
b. 300 € per famiglia con ISEE fino a 35.000,00 €
Con il bonus sarà possibile acquistare tablet e personal computer per la didattica a distanza.
 
Il bonus non è cumulabile con altri incentivi e con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per le medesime finalità (ad esempio baby sitting, comodato d'uso di dispositivi digitali individuali attraverso le istituzioni scolastiche, ecc...)
 
Possono accedere al sostegno economico, di cui al precedente articolo 3, i nuclei familiari, in persona di uno dei genitori o tutore residente in Regione Campania, che:
- comprendano almeno un figlio minore di età inferiore ai 15 anni, iscritto a un servizio educativo o a una scuola di ogni ordine e grado della Regione Campania;
- abbiano un ISEE fino ai 20.000,00 euro (compresi), nel caso di cui all’art. 3, lett. a) e 35.000,00 euro (compresi),nel caso di cui all’art. 3, l comma 2 lett. b).
 
La domanda potrà essere inoltrata dalle ore 9.00 del 27 aprile alle ore 24.00 del 7 maggio,utilizzando esclusivamente
l’apposita piattaforma on-line all’indirizzo https://conlefamiglie.regione.campania.it e seguendo le prescrizioni in essa indicate.
In piattaforma dovranno essere allegati i seguenti documenti:
a. la domanda che, a pena di esclusione ed inammissibilità, deve essere compilata on line accedendo, previa registrazione alla piattaforma https://conlefamiglie.regione.campania.it, e generata dal sistema;
b. un valido documento di riconoscimento del richiedente;
c. certificazione ISEE in corso di validità; nel caso di genitori non coniugati e non conviventi, la certificazione ISEE deve essere presentata dal genitore/tutore che presenta la domanda ove si evincono i dati del minore convivente.
 
Il Piano completo, con l’insieme delle misure di sostegno a famiglie e imprese, con i relativi avvisi, è rinvenibile, sul sito della Regione Campania, al link: